giochi di narrazione sul web

 

LEGGENDA DEL WENDIGO

“Egli viene e porta con sè il freddo. Egli è uno, ma in sè porta gli spiriti di molti. La sua voce è un coro, e le menti deboli ascoltano. Egli si nutre di corpo e spirito. Egli teme il fuoco, simbolo della luce e dono del Sole. Solo chi serve il benigno Sole non teme la Sua ira, solo chi vive nella Luce può entrare.”

Con queste poche righe, incise su una stele all’ingresso di un’area sacra nel nord america, viene descritto il più antico mito delle culture indiane: il dio Wendigo. Gli studiosi, sulla base di quanto ritrovato, hanno avanzato diverse ipotesi su un possibile Ordine del Sole, forse proprio di una tribù ben definita, ma non si esclude la possibilità di un coinvolgimento più vasto, dove diverse tribù avessero la possibilità (o l’obbligo) di inviare un loro guerriero per una iniziazione ad una casta di combattenti/sciamani sacri al dio Sole. Tuttavia queste teorie sono a tutt’oggi prive di basi reali, derivanti da documenti o ritrovamenti archeologici, e i discendenti odierni delle tribù indiane si mostrano estremamente reticenti sull’argomento, probabilmente ancora influenzati da credenze arcaiche o superstizioni. Altri ritrovamenti (armi sacre forgiate in lega d’oro, siti sacri e tumulazioni rituali) sembrano comunque sostenere la tesi secondo cui, nonostante la frammentazione culturale delle diverse tribù, il mito del Dio divoratore fosse comune a quasi tutte, suggerendo forse una civiltà precedente in cui le stesse tribù fossero un unico popolo e che solo successivamente si siano divise formando la struttura tribale a noi nota. [...]

[estratto da: Archeologia Americana, della dottoressa Gwen Headroom, docente alla cattedra di archeologia di Washington]

 
wendigo/leggenda_del_wendigo.txt · Ultima modifica: 19/01/2006 01:15 da dashie