giochi di narrazione sul web

 

Prescelti

...Ritornando sugli omicidi attribuiti al Wendigo, è interessante notare che, sia da parte dei carnefici, sia da parte delle vittime, esistono legami, più o meno forti, di parentela che si estendono in tutto l’arco temporale dei delitti a lui attribuiti.

Passando oltre al fatto che tutti gli studenti assassinati durante la Primavera di Sangue erano parenti più o meno diretti delle vittime di Joseph Burnell, sempre William Arunyan, nel suo libro Wendigo: A Criminologist’s Perspective, basandosi su documenti ufficiali, sottolinea anche il fatto che, oltre a Jonathan Burnell, parente diretto di Joseph Burnell, sia Joshua Harris che Jonathan Westmore, resosi colpevole di atti di cannibalismo all’inizio degli anni ‘80, fossero parenti per seconda linea del boscaiolo assassino. Lo stesso nipote di Burnel parlava dei Prescelti, costituenti la legione, la forza e il sangue del dio Wendigo

Arunyan poi continua sollevando l’ipotesi dell’esistenza di una setta di consanguinei, dedita ad omicidi rituali, ma la probabile verità è che l’abuso di droghe tipico presso i giovani di quel periodo, unito alla lettura di romanzi di autori di horror gotico quali Lovecraft, Campbell, Derleth (non dimentichiamo che Jonathan Burnell si proclamava “Gnopkeh, fedele servo del dio Wendigo”, e che tale essere viene citato, per l’appunto, in un romanzo di Lovecraft) abbia scatenato, nelle loro fragili menti postadolescenziali, un senso di inadeguatezza di fronte agli “orrori cosmici” che poteva essere placato solo “ingraziandosi gli déi”. E quale miglior modo dei sacrifici di sangue?

Ora, restando in questo periodo, possiamo vedere che....

(da “Serial Killer e Miti del Nordamerica”, di William Sharansky, Bantam Books, New York.)

 
wendigo/prescelti.txt · Ultima modifica: 26/01/2006 02:16 da lamboz