giochi di narrazione sul web

 

Alieni

Si considerano alieni tutti gli organismi originari di ambienti extraterrestri o che contengano DNA di origine extraterrestre. Le forme di vita aliene vengono classificate in base al loro stadio evolutivo ed al loro interesse pratico. La classificazione moderna distingue gli organismi alieni in tre categorie.

Gli organismi alieni di tipo A sono forme di vita inferiori come batteri, alghe ed altri organismi unicellulari; le forme di vita aliene di tipo A sono piuttosto diffuse in tutto l’universo e sono di interesse prevalentemente scientifico e biotecnologico.

Gli organismi alieni di tipo B sono forme di vita evolute come piante ed animali, organizzate in ecosistemi complessi. Di diffusione più rara rispetto agli organismi di tipo A, queste forme di vita sono di grande interesse nella colonizzazione planetaria.

Il Codice di condotta spaziale prevede numerose norme igieniche, di sicurezza e contro l’inquinamento genetico per chi si trovi a contatto con forme di vita aliene sconosciute di tipo A e B.

Tradizionalmente, e fino all’invasione degli Xenomorfi, le restanti forme di vita aliene venivano suddivise in: organismi di tipo C ovvero forme di vita senzienti, organismi di tipo D, in grado di intraprendere viaggi interstellari, ed organismi di tipo X, ossia forme di vita di vario stadio evolutivo direttamente pericolose per l’uomo (parassiti, agenti patogeni, predatori).

Oggi, al contrario, i regolamenti federali e lo stesso Codice considerano qualunque organismo alieno intelligente o in grado di viaggiare tra le stelle come un potenziale pericolo per il genere umano e come tale da classificare tra gli organismi di tipo X.

Chiunque si trovi a contatto con organismi alieni di tipo X sconosciuti è tenuto, secondo il Codice, a distruggere se possibile gli organismi in questione e a riportare immediatamente l’accaduto alle autorità compententi.

(voce compilata da Anderson)

 
xenomorfi/alieni.txt · Ultima modifica: 22/03/2005 12:35 da 62.94.130.212